I PASSI PER ACQUISTARE CASA

affitto appartamento turistico a riccione

1) Scelta dell’agente immobiliare.
Sembra banale dirlo ma affidarsi a un tecnico del settore come l’Agente Immobiliare è il primo passo da compiere quando si vuole acquistare casa, sia in termini di tempo, che di scelta dell’immobile e di consulenza per l’acquisto.

2) Scelta dell’immobile.
Tra le variabili da prendere in considerazione la prima fra tutte è
la posizione, rispetto al centro abitato, ai servizi, alle scuole, agli ospedali, al proprio lavoro e spesso e volentieri anche alla propria famiglia: in un’epoca in cui nella coppia lavorano ambedue i genitori, un aiuto che arrivi dalla vicinanza della famiglia ad esempio per accudire i figli è sempre da tenere presente.
la tipologia: appartamento o casa indipendente?
la condizione dell’immobile, nuova, ristrutturata o da ristrutturare?
il piano, piano terra o piano alto? ascensore o senza?
il riscaldamento, autonomo o centralizzato?

dopo questi passi siamo pronti ad acquisire casa, sappiamo come orientarci ed è il tempo delle visite, e qui entra in campo il professionista che avete scelto che saprà, una volta decisi i parametri per la vostra scelta, proporvi ciò che di meglio e più corrispondente alle vostre esigenze c’è sul mercato immobiliare. Una volta scelto l’immobile si concretizza l’acquisto passando (spesso) attraverso tre fasi, che possono anche diminuire, ma la prassi normalmente è la seguente

3) la proposta d’acquisto scritta
intanto spieghiamo perché una proposta scritta e non verbale, semplice, scripta manent verba volant, ed è proprio
così, senza nulla di scritto il proprietario che vi ha dato la parola che vi venderà l’immobile domani potrebbe tranquillamente vendere ad altra persona perché se non scritta una proposta non ha alcun valore legale. La nostra
agenzia ad esempio si avvale di un modulo appositamente redatto e progettato per noi da uno studio Legale e regolarmente depositato presso la Camera di Commercio di Rimini (come per legge).
Questo quindi è un documento ufficiale dove si formalizza l’intenzione da una parte di acquistare quel determinato immobile e dall’altra, se accettata, di vendere quel determinato immobile a voi. Con questo atto infatti ci si impegna ad acquistare la casa e ci si impegna a rispettare le condizioni contenute nel documento. A corredo della proposta
vengono fornite visure catastali dell’immobile e piantine catastali dello stesso da parte dell’agenzia immobiliare
che vi aiuterà a valutare che vi sia rispondenza tra lo stato di fatto e ciò che è depositato al catasto, in caso
di difformità e non solo l’agenzia avrà la premura di farsi consegnare dal venditore la concessione edilizia e
tutti i titoli successivi (nel caso esistano), sempre per accertare la rispondenza dello stato di fatto con quello
concessionato o a richiedere al venditore nuovi titoli a propria cura e spese per portare l’oggetto all’atto di
rogito nello stato attuale in cui si trova. A valorizzare la proposta viene lasciata dalla parte acquirente una
caparra che può essere confirmatoria e quindi immediatamente consegnata alla parte venditrice come acconto sul
prezzo offerto, oppure come deposito fiduciario che terrà l’agenzia fino alla data del compromesso, data in cui verrà
consegnata al venditore assieme all’anticipo sul prezzo offerto. La cifra depositata come caparra serve, oltre che come anticipo da scontare sul prezzo finale dell’immobile, anche come potenziale penale su cui si rivarrà il proprietario nel
caso in cui vi doveste ritirare dalla compravendita senza giusta causa.

4) il contratto preliminare di vendita
è un atto che redige il notaio, il notaio è facoltà di scelta del solo acquirente. Il preliminare di vendita fissa
tempistiche e modalità attraverso cui si diverrà proprietari dell’immobile

5) L’atto conclusivo è il rogito, sempre da far scrivere al notaio che, oltre a verificare la completezza della documentazione unico metodo per tutelare proprietario e acquirente. Una volta completato questo documento la compravendita della casa può dirsi conclusa.

Lascia un commento